Come iniziare a fare soldi come blogger

Blogger: una parola che ha conosciuto una sempre maggiore diffusione in anni recenti grazie all’aumento della credibilità di questo lavoro, inizialmente considerato solo un passatempo. Non sono rari i casi di successo di chi ha iniziato a scrivere su un blog come secondo lavoro o come semplice hobby e ne ha creato una vera e propria professione.

Scopriamo di seguito cinque step fondamentali per inziare una carriera come blogger.

1) Avere un’idea originale

“Di buone idee è pieno il Web” si potrebbe affermare parafrasando un famoso detto. Dai food blogger ai travel blogger, dai fashion blogger agli interior blogger: praticamente ogni tematica che possa generare interesse e curiosità è già coperta sul Web. Quel che paga dunque – dapprima in termini di visualizzazioni e poi in termini economici – è trovare un’idea originale, che permetta di dare un taglio unico a un tema già più volte approfondito, magari con una luce diversa. È importantissimo guardare cosa esiste già online, qual è il rapporto che il blogger instaura con la sua community.

Farsi un’idea del settore in cui ci si va ad inserire, capendo come si muovono i competitor (che in ottica blogger sono più che altro futuri partner) è importantissimo per definire la direzione che si vuole prendere.

Infine, è cruciale mettersi sempre nei panni del potenziale lettore. La domanda fondamentale che ci si deve porre prima di iniziare con l’avventura di un blog infatti è: “Perché qualcuno dovrebbe leggere il mio blog e non quello di qualcun altro?”

2) Scegliere un nome accattivante

Divertente, creativo, sbarazzino ma allo stesso comprensibile: il nome del vostro blog per fare breccia nell’affollato mondo di Internet dovrà essere tutto questo, ma dovrà essere anche molto di più. Cosa? Facile da ricordare e soprattutto… da pronunciare. Questo è un aspetto imprescindibile nella scelta del nome del proprio blog. Infatti, se il nome scelto risulta essere un forestierismo troppo complesso, il risultato sarà quello di allontanare i potenziali lettori del vostro blog.

3) Individuare una piattaforma che ospiterà il vostro blog



Avete già l’idea per il progetto editoriale ma state pensando a quale piattaforma ospiterà i vostri contenuti? Niente paura: online non c’è che l’imbarazzo della scelta. Una delle migliori piattaforme di CMS (acronimo di Content Management System) nonché di hosting è WordPress. Grazie alla sua interfaccia estremamente intuitiva, WordPress è davvero semplice da utilizzare anche per coloro che non hanno una solida base tecnica. Inoltre, pemette di acquistare il dominio del nome scelto a una cifra davvero irrisoria. Oltre a questo, si può partire utilizzando anche Joomla! O blogger.com, due valide alternative praticamente gratuite.

4) Creare un’immagine e/o un logo unici

Una fotografia vale più di mille parole: questo concetto diventa ancor più vero e importante nel mondo del Web, dove le persone sono abituate a scannerizzare i contenuti in maniera estremamente veloce alla ricerca dell’informazione di cui hanno bisogno in un dato momento. Ecco che diventa fondamentale catturare l’attenzione con un’immagine piacevole, che parli solo di noi. Un’immagine facile da identificare, che sia coerente con il vostro stile, aiuterà il vostro blog a farsi riconoscere al meglio anche sui social network.

5) Scegliere un template per il blog

Il template è il tema, la veste grafica e di navigazione del vostro blog. Esso deve essere improntato alla massima semplicità, con un occhio di riguardo per il lettore che deve identificare velocemente le informazioni rilevanti, come la sezione “About” che descriverà il vostro profilo. Si possono scegliere temi gratuiti, poco personalizzabili, oppure acquistare un tema a pagamento, molto personalizzabile.

Dedizione e impegno a lungo termine

Assodati questi 5 step si comincerà subito a guadagnare? Non è semplice ma non è impossibile. Partite con dei banner Adsense che possono farvi fruttare qualche euro per ripagarsi delle spese iniziali fatte per impostare e aggiornare il blog. Poi col tempo, occorre avere buone basi di web marketing, iniziare a diffondere e comunicare il proprio sito nei forum o settori di nicchia per diventare un punto di riferimento. Occorrerà tempo sopratutto all’inizio ma la fatica verrà ripagata. Sfruttate tutte le possibili risorse, da Facebook a Instagram oltre a fare qualche video su Youtube per mostrare voi stessi e i contenuti che proponete. La rete offre l’opportunità gratis di entrare a far parte di una comunità. Sarà poi compito vostro far capire che siete interessanti, avete un blog che vale la pena seguire. In tal modo più persone seguiranno il progetto maggiori saranno le visite e la possibilità di guadagnare soldi.

Condividi
0