A cosa serve il codice tributo 2003?

Il sistema dei codici tributo è molto pratico, permettono di pagare velocemente evitando di dover compilare diversi campi in più ma a causa del numeroso quantitativo disponibile, i contribuenti rischiano di far confusione.

In questo articolo abbiamo deciso di parlarvi del codice tributo 2003, vi spiegheremo a cosa serve e come utilizzarlo quando arriva il momento di dover compilare il famoso modello F24.

Il codice tributo 2003 ci permette di pagare l’imposta denominata IRES, imposta sul Reddito delle Società, un’imposta proporzionale e personale che è rivolta a tutte le società la cui aliquota è pari al 24%.

Viene applicata sul reddito prodotto dalla società di tipo commerciale, in particolare viene usato per pagare il saldo dell’IRES, questa imposta può essere pagata in un’unica soluzione oppure a rate.

Questo codice tributo serve anche nei casi in cui ci sia bisogno di compensare importi a credito; chi è possessore di partita IVA deve pagare questa imposta.

Facciamo chiarezza: il codice tributo 2001 serve per pagare la prima rata di acconto entro giugno, il codice 2002 serve per la seconda rata da versare entro settembre, per cui il codice tributo 2003 si utilizza se si è deciso di pagare il saldo.



Compilazione modello F24 per codice tributo 2003

A questo punto viene spontaneo chiedersi come compilare il modello F24 nel modo corretto e dove inserire il codice tributo 2003, cercheremo di dare una risposta esaustiva a questa domanda.

Nel campo “rateazione/regione/prov/mese rif” bisognerà indicare un codice che indica la rata che si vuole pagare e il numero totale di rate che si è scelto.

Un esempio: se si vuole pagare tutto in un’unica soluzione il codice da inserirà sarà 0101.

Bisogna compilare la voce “anno di riferimento” con l’anno di imposta a cui si riferisce il pagamento, indicare gli “importi a debito”, la somma di tali importi, la somma degli importi a credito e il saldo dato dalla differenza tra gli importanti a debito e a credito.

Le voci che riguardano il codice ufficio e codice atto non vanno riempiti. Nel caso in cui il modello F24 viene compilato per chiedere importi a credito, alla voce “rateazione” bisognerà inserire il codice 0101 e indicare l’importo a credito.

Ricordiamo che l’IRES è stata istituita col decreto legislativo 344/2003, ha sostituito l’imposto sul reddito delle persone giuridiche, ovvero l’IRPEG, ed è entrata in vigore il primo gennaio 2004.

Il legislatore ha modernizzato il regime fiscale dei capitali e delle imprese mettendosi in linea con il modello prevalente dei Paesi dell’UE.

Condividi
0