Il bonus elettrico 2013, ecco come ottenerlo e risparmia sulle bollette

bonus elettrico 2013

Il bonus elettrico resta in vigore per tutto il 2013 portando un risparmio alle famiglie del 20% sulla spesa annua al netto delle imposte.

Questo strumento fu introdotto diversi anni fa dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia con i Comuni, in modo da garantire alle famiglie in condizioni di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica.

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per sola abitazione di residenza, con potenza fino a 3KW per un numero di familiari massimo di 4 per residenza, o fino a 4,5Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4 e che siano:

– appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7.500 euro;
– appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro.



Il bonus è valido anche per i casi di disagio fisico o in caso lo stato di salute porti all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, questo viene concesso a prescindere dal reddito o dall’ISEE.

Qual’è il valore del bonus?

– 71 € per una famiglia di 1 o 2 persone
– 91 € per 3 o 4 persone
– 155 € per più di 4 persone

Per chi è in condizioni gravi di salute il valore del bonus è stato modificato e varia a seconda del numero di apparecchiature e del loro utilizzo giornaliero.

Come richiedere il bonus?

Bisogna compilare l’apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso il CAF, occorre: 

– ISEE aggiornato e in corso di validità;
– certificato attestante l’agevolazione in vigore (Mod. 02/a1 che rilascia SGAte, oppure lettera inviata da Poste Italiane, o ricevuta del CAF);
– modulo A/bis (disagio economico) compilato in tutte le sue parti, spuntando la casella rinnovo;
– documento identità;
– modulo E (solo in caso di famiglie numerose con almeno 4 figli a carico);
– eventuale delega del richiedente (se la domanda presentata da un delegato).

Le famiglie che hanno già il Bonus Sociale per il disagio fisico avranno il rinnovo automatico del Bonus elettrico, quest’ultimo è cumulabile con quello del disagio economico se ricorrono i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Condividi
0