Lavorare come traduttore, consigli per ottenere un lavoro ottimale

Vuoi lavorare come traduttore ma non sai da dove iniziare la tua ricerca di lavoro? Allora non puoi perderti quanto segue, dove ti forniamo alcuni consigli per incoraggiarti. Buona fortuna!

Se c’è un lavoro che ha beneficiato dell’evoluzione tecnologica, è quello dei traduttori . Grazie a Internet, le porte per questi professionisti si sono spalancate, l’unica cosa che devi fare è essere nel posto giusto al momento giusto. Per ottenerlo, ecco alcuni suggerimenti .

Sii chiaro con te stesso

Prima di iniziare qualsiasi ricerca di lavoro, è essenziale essere chiari su quale settore si vuole puntare, poiché non è la stessa cosa concentrarsi su clienti o agenzie nazionali rispetto a quelli internazionali. Più il vostro target di riferimento è definito, maggiori saranno le possibilità di ottenere un posto di lavoro.

Adatta il tuo CV

Per ottenere un buon lavoro è fondamentale sapere quale tipo di curriculum vitae ogni azienda o cliente preferisce. Per questo motivo, non si dovrebbe lasciare nessun dettaglio al caso.

Non perdere il contatto

Molti sono i potenziali clienti che puoi perdere non rispondendo rapidamente a un’email o ad una chiamata. Meglio controllare la tua casella di posta elettronica e assicurarsi di avere il tuo cellulare nelle vicinanze.

Non esagerare con gli ordini

Come in altri lavori, chi traduce documenti deve avere la capacità di rifiutare alcuni incarichi. Ammettiamolo: nessuno può fare bene il proprio lavoro se si è al limite della disponibilità, meglio accontentarsi di quei pochi clienti che ti pagano un compenso adeguato.

I migliori siti per trovare un lavoro come traduttore o interprete

Esistono molte più piattaforme di questo tipo che possiamo immaginare, quindi vale la pena provarle tutte e finalmente otterrete quella o quelle che ti convinceranno di più.

Consigliamo: Webprofit.it, Melascrivi, World Lingo, TextMaster, Textbroker, TM Town ecc.

Come essere un buon traduttore online?

Molti sono i traduttori che preferiscono lavorare comodamente da casa propria, dal momento che apre ad una vasta gamma di opportunità, compresa la possibilità di poter lavorare con clienti stranieri.

Cosa occorre

Per lavorare come traduttore, l’ideale è avere una laurea in traduzione, interpretariato o linguistica. Nel caso dell’inglese, puoi sostenere alcuni esami internazionali, il più comune è TOEIC, IELTS general training o quelli della Cambdrige University.

Avere tutto a portata di mano

Anche se per lavorare da casa non avrai bisogno di molte cose, è essenziale assicurarti di avere tutto ciò che intendi usare a portata di mano. In molti casi, un computer con una connessione Internet e alcuni dizionari sono sufficienti.

Organizza il tuo tempo

Anche se questo è sempre importante, è ancora più importante quando lo fai da casa tua. Questo perché puoi creare l’illusione di non dover lavorare e iniziare a rimandare il lavoro con facilità. Meglio organizzarsi bene e assicurarsi di finire tutto in maniera tempestiva.

Scegliere se ricevere il compenso in base alle parole o a ora

Per evitare spiacevoli inconvenienti, è consigliabile decidere fin dall’inizio quali saranno le vostre tariffe e se il compenso è a ore o per ogni parola scritta.

Tradurre nella tua lingua madre

Non importa quanto bene tu padroneggi un’altra lingua. Se traduci in una lingua diversa da quella nativa, difficilmente riesci ad adattare alcuni concetti della tua cultura e avrai difficoltà a trovare l’espressione appropriata per evitare equivoci.

Condividi
error0