Lavorare come tutor DSA⁣

Condividi:

Negli ultimi anni c’è stato un incremento delle diagnosi della dislessia e dei disturbi dell’apprendimento, si stima che ci sia almeno un bambino per classe con DSA ( Disturbi Specifici dell’Apprendimento), motivo per il quale la professione di tutor DSA è sempre più richiesta.

Ma che cosa significa essere tutor DSA?

“Il Tutor DSA è un professionista specializzato sui disturbi specifici di apprendimento che predispone un percorso didattico costruito “su misura” per il bambino con diagnosi di Dsa.” (Fonte: InfoDSA)⁣

Per comprendere meglio questa professione, approfondiamo il discorso relativo ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento?

I DSA sono riconosciuti dalla legge 170 dell’8 ottobre 2010 e sono stati suddivisi in:

Dislessia: è un disturbo in cui il soggetto è incapace di leggere e comprendere un intero testo scritto pur comprendendo ogni parola.

Disgrafia: è un disturbo in cui soggetto ha difficoltà nella parte grafica e motoria di scrittura di numeri, lettere e segni.

Disortografia: è un disturbo in cui il soggetto non riesce a scrivere le parole usando tutti i segni alfabetici che, vengono posizionati in modo sbagliato.

Discalculia: è un disturbo dell’apprendimento in cui il soggetto ha difficoltà a comprendere i concetti logico-matematici che gli rende difficile effettuare calcoli o scrivere numeri.

Chi ha questi disturbi DSA non sempre viene compreso e supportato dagli insegnanti e la maggior parte delle volte, compaiono sentimenti come la delusione e la frustrazione.

La diagnosi dei DSA va effettuata a partire dal secondo anno di scuola primaria, fa eccezione la discalculia che viene diagnostica dal terzo anno.  

Non ci sono problemi cognitivi legati alla comprensione, ma è necessario solo trovare dei metodi di apprendimento diversi che solo un tutor DSA può fornire, per questo motivo sta diventando una figura molto richiesta sia dentro che fuori le scuole.

Le competenze del tutor DSA

Il tutor SDA è uno specialista dell’apprendimento, un professionista che, tramite percorsi di studio specifici, ha acquisito competenze metodologiche, didattiche e relazione sui DSA.

È una figura che affianca chi è affetto da questi disturbi e lo aiuta nel processo di studio, attuando un metodo di apprendimento adeguato che lo aiuti a comprendere e svolgere i compiti.

In particolare, progetta e personalizza il metodo di studio in base al tipo di disturbo e alle esigenze e caratteristiche dello studente.

Non si tratta di un insegnante di sostegno, ma di un professionista che aiuta i bambini e i ragazzi DSA a utilizzare strumenti compensativi per migliorare l’autonomia e l’autostima.

Per lavorare come tutor DSA bisogna frequentare un corso di formazione specifico per tutor DSA, riconosciuto dalla Regione, inoltre, bisogna sempre avere conoscenze aggiornate, acquisire competenze specifiche, avere un forte senso di empatia.

Durante il corso di formazione DSA il tutor impara a leggere una diagnosi DSA, acquisisce metodi per rapportarsi con la famiglia e vari professionisti; impara a utilizzare gli strumenti di ausilio a bassa e alta tecnologia da proporre a ogni studente in base alle esigenze; comprende l’importanza degli aspetti emotivi e relazionali; impara a stilare un progetto di tutoraggio e a realizzare metodi di studi individuali e personalizzati.

 In sintesi, il tutor DSA aiuta a:

  • Acquisire un metodo di studio personale ed efficace utilizzando strumenti compensativi
  • Accrescere l’autonomia nello studio
  • Accrescere l’autostima e il senso di auto efficacia
  • Fa da mediatore nei rapporti scuola-famiglia