Ricerca del lavoro, alcuni consigli per farsi notare

La ricerca del lavoro è una fase lunga e difficile che spesso scoraggia, soprattutto i più giovani che dopo la laurea inviano i curriculum in giro con la speranza che qualcuno li prende in considerazione, ma è davvero sufficiente?

Assolutamente no. Il mondo del lavoro è cambiato, così come i canali di ricerca, di seguito riassumeremo brevemente gli strumenti migliori per cercare lavoro.

Costruire delle relazioni nel campo di interesse

È importante entrare a far parte di un network di professionisti del settore in cui si vorrebbe entrare, è proprio da loro che bisogna farsi apprezzare creando rapporti reali e professionali.

In questo modo si potrà essere aiutati spontaneamente nella ricerca di un lavoro e nella costruzione di relazioni fatte di persone che conoscono le vostre competenze e che al momento deciso, potrebbero ricordarsi di voi.

Internet e i mezzi di comunicazione

Il passo successivo è quello di inviare cv attraverso la rete e i social network, per esempio per trovare offerte di lavoro Napoli e provincia bisogna rivolgersi ai siti web delle imprese e non a quelli dedicati agli annunci generici di lavoro, dove difficilmente un’azienda andrà a vedere.



Chi offre lavoro come prima cosa cerca nel database dell’azienda e solo successivamente va a guardare altrove.

Agenzie e società di selezione

Inizialmente non bisogna sottovalutare i lavori a breve durata, perché permettono di entrare in contatto con le aziende e fare esperienza, per cui fare un giro tra le agenzie interinali e nelle società di selezione del personale può essere davvero molto utile.

Il curriculum quanto è importante?

Il curriculum deve essere ben scritto, deve permette una lettura semplice e trasmette le informazioni utili, inutile allungarlo per fare bella figura, a volte essere concisi ed essenziali è la carta vincente.

Essere sempre aggiornati nel vostro settore

Ogni settore è in continuo aggiornamento, bisogna sempre essere al passo coi tempi, seguire corsi e qualsiasi cosa possa aiutare a dare una qualifica in più, bisogna imparare ad ascoltare ciò che c’è intorno e mai smettere di coltivare i propri interessi.

Qualche trucco può sempre essere utile

Si è sempre alla ricerca di trucchi per superare bene i colloqui di lavoro, sicuramente presentarsi in un certo modo può aiutare, la presenza è importante, ma tutto il resto si riduce al buon senso e al comportarsi in modo serio, senza fingere di essere una persona diversa da quella che si è o di avere competenze che non si hanno.

Avere un livello di conoscenza di una o più lingue che permetta di interloquire al telefono è molto apprezzato, anche se non tutti lo dicono durante i colloqui.

Per cui un “trucco” per colpire i selezionatori è quello di mostrarsi padroneggianti dell’inglese o di altre lingue, anche quando non espressamente richiesto.

Condividi
0