TREDICESIMA 2014 PIU’ RICCA PER I LAVORATORI, MA SI RISCHIA DI PERDERE IL BONUS DI 80 EURO

tredicesima

La nuova legge di stabilità ha inserito una nuova normativa a favore della disoccupazione, ma anche per i lavoratori dipendenti e pensionati ci sono piacevoli novità che riguardano la tredicesima 2014, che dovrebbe essere più ricca.

La somma sarà sicuramente maggiore di quella del 2013, un operaio troverà 12 euro in più, mentre un impiegato 13 euro e un capoufficio 20 euro in più e così via.

Qualche esempio, un operaio qualificato con paga lorda annuale di 21.500 euro, avrà la tredicesima di 1283 euro netti; un impiegato con busta paga lorda di 26.200 avrà la tredicesima di 1.445 euro netti.

Un capoufficio con un reddito lordo di circa 50.000 avrà una tredicesima netta di 2.544 euro; aumenti interessanti, che non godranno degli 80 euro di Matteo Renzi.

Infatti, tutti i lavoratori che nel 2014 hanno beneficiato del bonus di 80 euro non avranno questo vantaggio sulla tredicesima, inoltre, non è detto che qualche lavoratore che ha riscosso il bonus non debba restituirlo.

Ricordiamo che il bonus di 80 euro in busta paga è assegnato a coloro che non superano i 24 mila e i 26 euro di reddito, nel caso, per vari motivi, si fossero superati questi limiti, il rimborso del bonus avverrà mediante sottrazione della busta paga del mese di dicembre.

 

Condividi
error0